Blog

FAHRENHEIT 451 - Ray Bradbury di Eletta Revelli

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Due giorni prima che la regione Lombardia venisse sprangata per il coronavirus, l'associazione Bottega Volante è riuscita a portare a termine il primo incontro de I Classici dentro e fuori il Bassone 2020.


Il romanzo del mese era Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, libro scritto nel 1953 ma estremamente attuale. Noi abbiamo scelto di consegnare ai detenuti la versione graphic novel di Tim Hamilton e lo abbiamo fatto per coinvolgere un maggior numero di ragazzi, anche quelli che hanno difficoltà con la lingua italiana o che fanno fatica a leggere un intero romanzo.

L'idea di un futuro distopico in cui i pompieri appiccano incendi invece di spegnerli, bruciando quintali di romanzi perché la società civile non deve più pensare ma dedicarsi anima, corpo e, soprattutto, cervello, ventiquattro ore al giorno, alla televisione non è poi una situazione così fantascientifica come Bradbury immaginava. Tuttavia ci sono ancora delle menti aperte, come Clarisse, la giovane "pazza" come lei stessa si autodefinisce, che infonde nel pompiere Montag il dubbio di una vita migliore. E lo fa, ad esempio, aiutandolo ad aprire la bocca e a bere la pioggia... Questa è una delle scene più belle del libro che anche il disegnatore Hamilton ha rappresentato magnificamente. Cercate la graphic novel e leggetela. Qui vi abbiamo messo solo un piccolo assaggio!

 

Torniamo ora al romanzo di Bradbury. Lo scrittore inglese crea una strepitosa categoria di personaggi: gli Uomini-libro. Se il fuoco, inesorabilmente, cancella tutto ciò che è stato messo su carta, la stessa cosa non può fare se i Ribelli, coloro che si oppongono coraggiosamente a questo delirio di massa, imparano a memoria un romanzo e ne diventano i testimoni.

Personaggi magnifici questi Uomini-libro che colpiscono tutti i lettori. Anche un giovane detenuto 20enne ne è rimasto affascinato, Di questo libro sono stato molto affascinato dal finale, un gruppo di ribelli si riunisce in piccoli "covi" e ognuno di loro impara a memoria un libro. Così facendo la ricchezza della letteratura non potrà mai scomparire perché è parte di ognuno di loro.

Per questo motivo, durante l'incontro in libreria abbiamo chiesto ai partecipanti di svelarci quale Donna-libro o Uomo-libro vorrebbero essere. Alla Feltrinelli di Como, venerdì 21 febbraio alle ore 18, c'era un interessantissimo gruppo di Ribelli, Donne-libro e Uomini-libro di ogni età, dai 17 ai 60 anni, tutti portatori di romanzi degni di nota come quelli che vedete di seguito.

Narciso e Boccadoro di Herman Hesse
Il racconto dell'ancella di Margaret Atwood
Le città invisibili di Italo Calvino
Il Deserto dei Tartari di Dino Buzzati
Opinioni di un clown di Heinrich Boll
Cent'anni di solitudine di Gabriel Garcia Marquez
Il Vangelo
Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde
Quel che resta del giorno di Kazuo Ishiguro
Alta fedeltà di Nick Hornby
Moby Dick di Herman Melville
Se questo è un uomo di Primo Levi
Dr Jekyll e Mr Hyde di Robert Louis Stevenson
Il Diario di Anna Frank

E tu che Donna/Uomo-libro sei?

 

 

©2020 Associazione Bottega Volante. Diritti riservati. Sito realizzato da ARCI Noerus aps

Search

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.